Legge 120 del 29 luglio 2010

 
 
 
 
 
 
 

Modifiche al Codice della Strada.

Il Senato ha approvato definitivamente le modifiche al Codice della Strada. Alcuni articoli entreranno in vigore "il giorno successivo a quello della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale" e sono:

- l'articolo 14 riguardante l'aumento delle sanzioni per chi produce o commercializza minicar e ciclomotori che superano i 45 km/h, per le officine che truccano i motocicli e le minicar e per chi li guida;

- l'articolo 22 che stabilisce tutta la casistica della perdita dei punti della patente;

- l'articolo 28 che prevede l'obbligo delle cinture di sicurezza per le minicar;

- l'articolo 29 con l'obbligo di guida con lenti anche per i ciclomotori;

- l'articolo 33 sulle penalizzazioni per la guida sotto l'influenza di alcol o droghe e sul divieto assoluto di bere anche solo un sorso di birra per i neopatentati (nei primi tre anni) e per gli autisti di tir e bus;

- l'articolo 43 sulla revoca della patente in caso di guida sotto l'influenza di alcol e droghe e il licenziamento per giusta causa per chi subira' la revoca della patente professionale perche' ubriaco o sotto gli effetti della droga.

Tutti gli altri articoli entreranno in vigore 15 giorni dopo la data della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.


Queste alcune delle principali novità:
Alcol, tolleranza zero - tasso alcolemico pari a zero per i conducenti con meno di 21 anni, per chi ha la patente da non più di 3 anni e per i conducenti professionali o di autoveicoli con patente C, D o E. Pene inasprite per chi guida in stato di ebrezza o di stupefacenti e per chi provoca incidenti. Limiti di velocita' più bassi per i neopatentati.
Stretta sulle microcar - aumentano le sanzioni per chi produce o commercializza ciclomotori e minicar che superano i 45 km/h ((da 1000,00 a 4000,00 euro), per le officine che truccano i motocicli e le minicar (da 779,00 a 3119,00 euro), per chi li guida (da 389,00 a 1559,00 euro). Le cinture di sicurezza saranno obbligatorie per le minicar.
Test antidroga per la patente - test antidroga obbligatorio per prendere la patente, per il rinnovo e per chi guida mezzi pubblici, taxi o camion. Esercizi di guida anche a 17 anni, ma il minore deve avere la patente A ed essere accompagnato da una persona con patente B da almeno 10 anni. La patente B sara' vietata fino a 19 anni se il minorenne verra' pizzicato alla guida dopo avere bevuto e sara' vietata fino a 21 anni se verra' pizzicato con un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro.

Prove d'esame - diventeranno più severe per conseguire il certificato per guidare ciclomotori e minicar, che necessiteranno anche della prova pratica di guida a partire dal 19 gennaio 2011.

Patente - non potra' piu' avere la patente chi e' stato condannato per due volte per omicidio colposo a causa di guida sotto l'effetto di alcol o droga. Dovra' sottoporsi ad un esame (pena sospensione della patente) chi commettera', nell'arco di un anno, tre violazioni che comportino la perdita di almeno cinque punti. Chi ha la patente professionale dovra' produrre certificazione di non abusare di alcol e di non usare sostanze stupefacenti.

Velocità - chi superera' il limite di oltre 40 km/h paghera' da euro 500,00 ad euro 2000,00 ed avra' la patente sospesa da uno a tre mesi. Chiunque superera' il limite di oltre 60 km/h paghera' da euro 779,00 ad euro 3119,00 ed avra' la patente sospesa da sei mesi ad un anno.
Scatola nera - rimane la sperimentazione della scatola nera sulle auto, facoltativa e collegata all'assicurazione.
Deroga a sospensione patente - chi ha sospesa la patente puo' ricorrere al Prefetto e chiedere una deroga per guidare massimo tre ore al giorno per andare al lavoro o per fini sociali ed umanitari. La deroga di tre ore comportera' pero' il prolungamento dei tempi di sospensione della patente.

Professionisti licenziati - chi ha subito la revoca della patente professionale perche' ubriaco o drogato puo' essere licenziato per giusta causa dall'azienda.

Tir e bus fino a 68 anni - da 65 a 68 anni l'eta' massima per condurre i conducenti di mezzi pubblici, autocarri e tir, ma servira' una visita medica annuale. Cambiano le sanzioni per chi non rispettera' la durata massima giornaliera di guida dei tir.

Etilometri nei ristoranti - nei ristoranti arrivano etilometri a disposizione dei clienti. Divieto per i locali notturni di vendere bevande alcoliche dopo le tre di notte.
Divieto di vendita di superalcolici - negli autogrill sara' vietata la somministrazione di bevande alcoliche dalle ore 2 alle ore 6 e la vendita per asporto di bevande superalcoliche dalle 22 alle 6. Negli altri locali pubblici (eccetto le notti di Capodanno e Ferragosto) la somministrazione di bevande alcoliche sara' vietata dalle ore 3 alle ore 6. La vendita per asporto sara' vietata dalle 24 alle 6. Salate le multe per gestori e clienti.

Pedoni - meno 8 punti, contro i 5 precedenti, per chi non rispetta i pedoni che attraversano le strisce. Se le strisce non ci sono o non sono visibili, la sanzione e' più bassa ma comunque raddoppiata. Chi non lascia strada a polizia o ambulanze perde 5 punti.

Diversamente abili - agevolazioni fiscali per l'acquisto di autoveicoli.

Ultraottantenni - per ottenere il rinnovo della patente, ma anche per il certificato per ciclomotore, dovranno sottoporsi a una visita medica specialistica biennale, per poi ottenere un attestato specifico che certifichi il possesso dei requisiti fisici e psichici.

Rifiuti - multa da euro 100,00 ad euro 400,00 per chiunque gettera' sulla stradal rifiuti o oggetti dall'auto.

Targa - sara' possibile avere la propria targa personale e trasferirla da un auto all'altra.

Multe - il periodo per ricevere la notifica delle multe passa da 150 a 90 giorni. I proventi delle multe sono divisi al 50% tra l'ente accertatore e l'ente proprietario della strada. Pagamenti di multe a rate dai 200,00 euro in su, ma solo con redditi inferiori a 10628,16 Euro.

 
 

Treviso, 30 Luglio 2010



 
Galleria fotografica  
 
Documentazione  
 
Link Utili